Ecologia

BILANCIO ECOLOGICO


Situazione iniziale ed obiettivi
La pietra naturale è una risorsa naturale e una materia preziosa. Tramite l’ottimizzazione dei processi d’estrazione e di ulteriori interventi, l’Alfredo Polti SA punta a ridurre costantemente l’impatto ambientale e a migliorare la propria ecosostenibilità. L’obiettivo consiste nel ridurre al minimo possibile le emissioni.
Proprio per questo, nel giugno del 2012, l’Alfredo Polti SA incaricò l’azienda Muttoni & Beffa SA di stilare un bilancio ecologico dell’impresa. Venne analizzato l’andamento delle emissioni nell’ambiente confrontando i dati prima del 2000, quelli allora attuali (2011), e quelli proiettati fino all’anno 2025. Da questo studio emersero le strategie per i miglioramenti da attuare nel futuro.

 

Risultati – Riduzione delle polveri sottili, delle emissioni causate dai trasporti e degli scarti
I risultati del bilancio ecologico mostrarono che i danni provocati dalle polveri sottili potevano essere diminuiti considerevolmente durante il periodo di analisi. L’ottimizzazione della logistica di trasporto interna e l’installazione di un impianto d’irrigazione a lato delle strade più trafficate permisero una riduzione delle polveri sottili di 1.5 tonnellate all’anno. Con l’unificazione delle due cave nel 2013 si poté ottimizzare l’intera area d’estrazione e realizzare perciò un’ulteriore riduzione delle polveri sottili dell’8%.
L’introduzione dei filtri antiparticolato sulla maggior parte dei macchinari della Alfredo Polti SA permise una diminuzione dell’inquinamento di 200 milioni di punti d’impatto ambientale l’anno. In aggiunta, la riutilizzazione degli scarti della Alfredo Polti SA per misto granulare per sottofondi e riempimenti causò un calo del volume degli scarti.


Prospettive – possibilità di un’ulteriore riduzione delle polveri sottili
L’evoluzione dell’Alfredo Polti SA in direzione dell’estrazione sotterranea di gneiss renderebbe possibile un sostanziale ulteriore miglioramento nella riduzione delle polveri sottili entro l’anno 2025. Al momento si stanno discutendo l’attuabilità e la pianificazione di tali provvedimenti.

APPENDICE

Cos’è un bilancio ecologico
Il bilancio ecologico consiste in un riassunto e una valutazione delle attività di un’impresa ecologicamente rilevanti sotto forma di bilancio. Viene preso in considerazione l’intero ciclo di vita del prodotto (incluso il suo smaltimento). L’input ecologicamente rilevante dell’impresa (materie prime, materie ausiliari, materiali operativi, servizi di terze parti, energia, aria ecc.) viene confrontato con il suo output (prodotti o servizi, emissioni di sostanze sotto forma di scarti, gas di scarico ecc.) durante un lasso di tempo ben definito (periodo di analisi). In tal modo la ditta ricava un quadro generale della situazione; gli obiettivi ecologici possono venire formulati, controllati e influenzati.

Cosa sono i punti d’impatto ambientale:
Durante la stesura di un bilancio ecologico viene dapprima definito il prodotto o il servizio che verrà analizzato. In seguito vengono chiariti i percorsi dei materiali e dell’energia rilevanti su tutto l’arco della loro vita, dalla preparazione delle materie prime, alla produzione, dalla consumazione, al loro smaltimento. Le emissioni in terra, acqua ed aria, così come le risorse necessarie, vengono determinate. Ciò mostra l’ampia lista di sostanze emesse, ad esempio CO2, ossidi d’azoto o nitrati, e pure risorse utilizzate come petrolio, acqua o terreno. Per giungere ad un responso sugli agenti inquinanti, essi devono venire valutati in rapporto ai loro effetti sull’ambiente e sull’uomo.  Per questo motivo, i vari effetti, come ad esempio quelli sulla salute degli esseri umani, sul clima o sugli ecosistemi, vengono paragonati l’uno all’altro.
Il metodo della scarsità ecologica, altrimenti conosciuto anche come metodo dei punti d’impatto ambientale, venne creato con l’obiettivo di riassumere i diversi effetti in un’unica unità di misura (punti d’impatto ambientale). Il termine “scarsità ecologica” espone il tipo di ponderazione, mentre la denominazione “punti d’impatto ambientale” si riferisce all’unità di misura in cui vengono rappresentati gli effetti sull’ambiente.


Fonte: BAFU: Die Methode der Umweltbelastungspunkte (UBP). 2008

 

Tavola sinottica PDF

From nature to Swiss made

Seguiteci su Facebook
GMaps - Dove siamo
Seguiteci su YouTube

Alfredo Polti SA − info@alfredopolti.ch − T. +41 91 827 24 42 − CH-6543 Arvigo − © Alfredo Polti SA • Credits